Pu-erh un tè con proprietà benefiche

Il tè Pu-Erh è molto particolare e forse uno dei meno conosciuti anche se le sue proprietà lo stanno rendendo sempre più popolare. Il suo nome deriva dalla zona d’origine, la provincia cinese di Pu’er situata nella regione di Simao nello Yunnan.

Tavolette di Pu-erh
Questo particolare tipo di tè esiste sia nero che verde anche se in occidente è più popolare il primo; è prodotto da una varietà di Camellia sinensis a foglia grande detta Da Ye o “Grande Foglia”, dalla sua infusione si ottiene un liquore di colore rossastro, nella tradizione cinese è considerato il vero tè “nero”, ma lo si classifica anche come tè postfermentato o semplicemente pu-erh.
Infatti se per gli altri tipi di tè parlare di fermentazione non è del tutto corretto, in quanto si tratta di un processo di ossidazione, il pu-erh subisce una vera propria fase di fermentazione mediante azione batterica grazie al processo di stoccaggio in ambienti caldi e umidi, processo che gli dona quel tipico sapore dolciastro con aromi muschiati. Sono proprio queste sue caratteristiche che lo rendono un tè molto particolare che alla prima tazza ci potrebbe lasciare spiazzati, ma che se assaporato con la giusta attenzione regala un’esperienza davvero unica.

Produzione e tipologie di tè Pu-Erh

Una volta raccolte, le foglie vengono stese delicatamente per evitare rotture e messe ad appassire al sole (quando possibile) in modo da evitare che l’ossidazione delle stesse. Terminata questa fase vengono messe in grandi wok ad asciugare per prevenire ulteriori ossidazioni e fermare l’attività degli enzimi. Questo processo viene detto killing the green, 杀青 shāqīng. Terminata questa fase, le foglie di tè vengono lavorate, arrotolate e successivamente messe ad essiccare al sole.
Una volta asciutte, le foglie di tè, vengono selezionate e lavorate ulteriormente per preparare la tipologia di pu erh voluta e dare loro la forma finale. Il tè pu-erh pressatoPotremo quindi trovare tè pu erh verde o pu erh stagionato, detto anche “cotto”, dove le foglie viengono sottoposte ad un ulteriore fermentazione batterica e fungina in ambienti caldi e umidi.
Come molti prodotti sottoposti a fermentazione anche il Pu-Erh si arricchisce di aromi col passare del tempo e in mercati specifici vengono battute partite di Pu-Erh di alcune decine di anni a cifre davvero considerevoli.

Come sottolineato all’inizio da qualche anno questo tè è conosciuto anche per le sue proprietà; studi effettuati in Francia (dalla Dott.ssa Emily Caroby del St Antonio Medical Institute di Parigi, dal French State Health Medicine Research Institute all’Assails Nutrition Physiology Research Institute) ne hanno dimostrato il positivo apporto al nostro organismo, in particolare:
– regola i livelli di zucchero nel sangue;
– facilita la digestione;
– ha proprietà antinfiammatorie e immunologiche;
– aiuta il metabolismo del fegato e quindi contribuisce alla riduzione dell’assimilazione dei grassi;
– assunto durante i pasti caldo o tiepido regolarizza le secrezioni gastriche e ripulisce l’intestino lasciano una gradevole sensazione di leggerezza e sazietà;
– le proprietà digestive e di diminuzione dei grassi aiutano anche la riduzione del colesterolo cattivo e dei trigliceridi nel sangue.

Tè King of pu erh

Insomma il tè Pu-Erh è davvero particolare per aroma e proprietà assolutamente da provare dandogli il giusto tempo per essere apprezzato. Quello che vi proponiamo in foto è un King of Pu-Erh in foglie ricco di gemme apicali, lo trovate anche su nostro negozio di tè online.